Seleziona una pagina

Fontana Aquila

hiSTORIC Team

Foto: Farid Sattari

LA FONTANA DELL’AQUILA

LA FONTANA DELL’AQUILA

Una leggenda racconta che un uomo di Sardagna, certo Scanda, avesse addomesticato un’aquila del monte Bondone. Questo forte legame non era ben visto dalla moglie, che non perdeva occasione di arrabbiarsi con il marito che preferiva passare il tempo ad addestrare il rapace piuttosto che con lei. Un giorno l’uomo, dopo l’ennesima litigata con la consorte, preso dalla rabbia la uccise con l’accetta per la legna. Giudicato colpevole aveva dichiarato la sua innocenza, ma invano. Al momento dell’esecuzione in piazza Duomo vide l’amica aquila e preso dalla paura e dall’odio gridò la sua innocenza incolpando l’animale: “Se io mento, che tu, maledetta, diventi di sasso!”. Così il volatile precipitò trasformandosi nella fontana di pietra vicino al porticato di piazza Duomo e l’uomo venne giustiziato. La fontana è stata realizzata da stefano Varner.

Storia validata ✓

Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre iniziative e entrare a far parte della community?

Continua il viaggio leggendo storie simili!

La Stanza di Mezzo

Siamo in via Malpaga nel 1554, presso il portone che attualmente dà accesso alla SOSAT e allo studio d’arte Andromeda, 9 uomini incappucciati di nero si accingono ad entrare nel Palazzo Bortolazzi attraverso questa entrata secondaria…

leggi tutto

hiSTORIC

raccoglie racconti e anedotti direttamente da coloro che hanno un rapporto speciale e personale con la città: anziani, storici e artisti. Queste storie revisionate e georeferenziate sono ora disponibili su questa piattaforma digitale.

© 2017 hiSTORIC

 

STORIE SOCIAL