Seleziona una pagina

Romano Oss

Foto: Ernesto Auteri

LA STANZA DI MEZZO

LA STANZA DI MEZZO

Siamo in via Malpaga nel 1554, presso il portone che attualmente dà accesso alla SOSAT e allo studio d’arte Andromeda, 9 uomini incappucciati di nero si accingono ad entrare nel Palazzo Bortolazzi attraverso questa entrata secondaria… Chi sono queste figure sospette che si aggirano nelle buie vie del Centro? Si tratta del Sacro Uffizio indetto dal Principe Cristoforo Madruzzo e tra loro c’è l’esorcista più potente del tempo: Istro di Ragusa, seguito dalla Legazione imperiale e papale. Siamo negli anni preparatori del Concilio e il Principe Vescovo vuole purificare la città liberandola dal maligno. Lo strano compito viene affidato ad Istro da Ragusa che predispone nella stanza di mezzo del palazzo Bortolazzi un tavolo nero triangolare e i simboli mistici, per evocare il diavolo ed imprigionarlo nei grandi massi granitici della Val di Genova. Si racconta che un grande portale, di collegamento tra la Val di Genova e la stanza di mezzo, fu disegnato sul muro mentre sul soffitto a cassettoni vennero dipinte, in qualità di guardiani del portale, delle teste azzure di Drago cinese.

Storia validata ✓

Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre iniziative e entrare a far parte della community?

Continua il viaggio leggendo storie simili!

hiSTORIC

raccoglie racconti e anedotti direttamente da coloro che hanno un rapporto speciale e personale con la città: anziani, storici e artisti. Queste storie revisionate e georeferenziate sono ora disponibili su questa piattaforma digitale.

© 2017 hiSTORIC

 

STORIE SOCIAL

Share This